Da La Spezia a GE12

Supermarina, con fonogramma delle ore 23.45 dell’8 settembre, ordinò al CC.FF.NN.BB. di salpare per La Maddalena.

L’ammiraglio Bergamini predispose i piani di navigazione e impartì le seguenti disposizioni:

Ore 041109 - Dal CC.FF.NA.BB. a Tutti: disponetevi secondo il dispositivo di marcia n. 11

Ore 02.00

VIII Divisione Navale: partenza da Genova alle ore 02.45 del 9, compresa la torpediniera Libra. Furono comunicate anche le coordinate e l’ora del punto di incontro con le altre unità delle FF.NN.BB., che sarebbero partite dalla Spezia;

VII e IX Divisione Navale: prepararsi a salpare alle ore 02.30 del 9 ed essere pronti a muovere alle ore 03.00 da punto “C” [fuori della diga foranea];

XII e XIV squadriglia CC.TT.: vengono date le stesse disposizioni impartite allaVII e IX Divisione

Gruppo Torpediniere: alla torpediniera Pegaso, Capo Gruppo, pronti a partire alle ore 02.00 del 9

“Da CC.FF.NN.BB. a Tutti: Attivate. Passate pronti a muovere”

Ore 002109

Ore 005209

“Da CC.FF.NN.BB. a Pegaso, Impetuoso, Ardimentoso, Orione, Orsa. Partire ore 02.00 giorno 9 V. 22 per ancoraggio.  Lat. 42°.36’ N Long. 80°.19’ E A Isola Asinara”

“Da CC.FF.NN.BB. a Tutti: Nave Roma passerà ostruzioni ore 03.00 giorno 9 preceduta dai CC. TT. e VII Divisione seguita Nave Italia Nave V. Veneto”

Ore 013809

il CC.FF.NN.BB. inviò a Supermarina il seguente fonogramma:

“COMANDO IN CAPO FORZE NAVALI DA BA7TAGLIA - 15749. Tabella Asti -Previsioni partenza Forze Navali da La Spezia 030009 velocità nodi 24 punto 42°.36’ latitudine 8°.19 longitudine, e 41°.09’ latitudine 8°.19’ longitudine  alt Arrivo La Maddalena ore 14.30 alt Ore 06.09 riunione con 8a Divisione et Torpediniera LIBRA alt Torpediniera PEGASO Torpediniera IMPETUOSO Torpediniera ORSA Torpediniera ORIONE precedono Forza Navale scorta avanzata alt AII Tabella Asti 020009”.

Ore 020009

Tutte le Unità presenti alla Spezia iniziarono a manovrare per portarsi al punto “C”. Non poterono partire gli incrociatori Bolzano, che si trovava in Arsenale per riparare i danni riportati il 12 agosto 1942 allorché venne silurato da un sommergibile britannico, e il Gorizia, perché il 10 aprile 1943 era stato colpito, alla Maddalena, da bombardieri americani.

Ore 023009

L' VIII Divisione Navale salpò da Genova assumendo Rv 170° e velocità 24 nodi. Non poterono partire i cacciatorpediniere Maestrale e Corazziere perché ai grandi lavori.

Ore 024709

“Dal CC.FF.NA.BB. a Tutti: Salpate”

Ore 031309

Uscì per ultima la Vittorio Veneto. Subito dopo il passaggio di questa corazzata si mossero tutte le unità, disponendosi in linea di fila nella seguente formazione: in testa la XII Squadriglia CC.TT. seguita dalla XIV Squadriglia, dalla VII e dalla IX Divisione. La Flotta assunse Rv 218° velocità 24 nodi.

Ore 034009

"Dal CC.FF.NA.BB. a Tutti:isponetevi secondo il dispositivo di marcia n. 11"

Le unità pertanto si portarono nella seguente formazione: in testa la 7a Divisione, seguita dalla 9a, cacciatorpediniere in posizione di scorta ravvicinata, la 14a Squadriglia a destra dello schieramento e la 12a  Squadriglia sulla sinistra. Rotta e velocità rimasero immutate.

Ore 041109

Ore 042709

“Dal CC.FF.NA.BB. A tutte le unità dipendenti: Attenzione agli aerosiluranti all’alba”

A nord di Capo Corso avvenne il ricongiungimento tra le unità partite dalla Spezia e l'VIII Divisione salpata da Genova.

Ore 061509

“Da CC.FF.NN.BB. a tutti: Disponetevi secondo dispositivo di marcia G.E. 12, 5a colonna

Ore 063009

FOLLOW US:

  • Facebook Icona sociale

© 2018 by Associazione Regia Nave Roma . Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now